loghi
Menu

Sicilian Flavour - il film

Il film ambientato interamente a Modica Alta e diretto dal regista Luca Scivoletto, coordinatore dell'omonimo Workshop è da intendersi, secondo il regista, quale prodotto cinematografico sperimentale.

 

Protagonisti un cineasta giovane e colto, ma pieno di preconcetti sulla Sicilia e su Modica, alla ricerca di immagini esotiche e luoghi comuni, e il suo operatore siciliano, rozzo ma in grado di cogliere attraverso la cinepresa dettagli macroscopici e microscopici di cui il suo datore di lavoro non si accorge. appare insignificante ad alcuni, si rivela essere decisivo per altri.

 

Hanno collaborato con Luca Scivoletto: Lillo Contino, Alberto Migliore, Fabio Paolucci Alice Roffinengo, Eleonora Cimpanelli, Marta Pallagrosi, Giulio Poidomani, Dario Guastella, Ugo Piva, Adriana Carta, Lorenzo Sammito.

 

 

 

Leggi tutto...

Sicilian Flavour - il film

Domenica 12 gennaio alle ore 17.30 al Cinema Aurora verrà proiettato in anteprima Sicilian Flavour il film di Luca Scivoletto.

Il film ambientato interamente a Modica Alta e diretto dal regista Luca Scivoletto, coordinatore del Workshop è da intendersi, secondo il regista, quale prodotto cinematografico sperimentale.

 

Protagonisti un cineasta giovane e colto, ma pieno di preconcetti sulla Sicilia e su Modica, alla ricerca di immagini esotiche e luoghi comuni, e il suo operatore siciliano, rozzo ma in grado di cogliere attraverso la cinepresa dettagli macroscopici e microscopici di cui il suo datore di lavoro non si accorge. appare insignificante ad alcuni, si rivela essere decisivo per altri.

 

Hanno collaborato con Luca Scivoletto: Lillo Contino, Alberto Migliore, Fabio Paolucci Alice Roffinengo, Eleonora Cimpanelli, Marta Pallagrosi, Giulio Poidomani, Dario Guastella, Ugo Piva, Adriana Carta, Lorenzo Sammito.

 

L’ingresso alla proiezione è libero e al termine della stessa seguirà il commento del regista.

 

Leggi tutto...

Fuori dal tempo e aldilà del bene e del male

Dopo esserci lasciati a luglio con l’intreccio d’amore tra Teresa e Teodoro, metafora di ciò che si vede e di ciò che resta celato alla vista e nell’immaginario, gli artisti e i ricercatori, nuovi abitanti del borgo, si ritrovano nella piccola scuola di Modica Alta. Questa, dopo essere stata rivestita di nuovi significati identitari e investita di nuove energie creative, si prepara a rivisitare il suo passato e ad affrontare il presente con nuove idee e propositi per il futuro.

Tre workshop si terranno infatti a partire dal 15 settembre in simultanea, 30 nuovi giovani artisti avranno la possibilità di cimentarsi sul terreno dell’immaginario di Modica Alta per costruire una casa comune, un laboratorio fisico e virtuale in cui sia possibile custodire i tesori della tradizione e della storia senza rinunciare alla ricerca, alla sperimentazione, all’innovazione e alla creatività, un Centro Culturale vivace e capace di diventare non solo una delle principali attrazioni turistiche della Città di Modica, ma anche il luogo nel quale pensare, progettare e costruire le politiche di rigenerazione e di sviluppo urbano.

I temi che saranno trattati dai tre prossimi workshop perseguono quest’obiettivo e sono quindi il frutto di un ragionamento unitario, un filo rosso che lega passato, presente e futuro di Modica Alta agli spazi fisici del quartiere, senza preconcetti né pregiudizi, ma anzi provando a indagare le potenzialità evocative e le attrattive più recondite, senza paura di essere a volte filologicamente o politicamente scorretti. Aldilà del bene e del male dunque e fuori dal tempo.

Che cos’è in fondo un centro storico se non una sorta di macchina del tempo, ovvero un luogo capace di evocare realtà diacroniche parallele, costruite sulla memoria, sulla percezione e sui desideri, sulle aspettative e sulle visioni dei suoi abitanti e dei visitatori?

vai alla presentazione dei workshops >>

 

Leggi tutto...

Sicilian Flavour

Il workshop di Luca Scivoletto si propone di realizzare un prodotto cinematografico, una sorta di docu-fiction, che vuole essere un ironico connubio tra realtà e finzione. Protagonisti un cineasta giovane e colto, ma pieno di preconcetti sulla Sicilia e su Modica, alla ricerca di immagini esotiche e luoghi comuni, e il suo operatore siciliano, rozzo ma in grado di cogliere attraverso la cinepresa dettagli macroscopici e microscopici di cui il suo datore di lavoro non si accorge.

Il tema affrontato è quindi quello della soggettività dei punti di vista, i quali spesso condizionano enormemente la capacità di giudizio e ciò che appare insignificante ad alcuni, si rivela essere decisivo per altri.
Una pluralità di dimensioni e di realtà immaginarie popolano quindi gli spazi urbani, forse una per ognuno degli osservatori. Il cinema è senz’altro l’arte in grado di rivelarne meglio alcune e imprimendole su pellicola produce l’effetto di riportare alla luce della collettività memorie sopite o di rivelare aspetti imprevedibili e idee nuove. Per tanto agli artisti sarà chiesto di compiere un’esperienza di perlustrazione urbana del quartiere e lavorare a una sua interpretazione visiva e sonora. Saranno invitati a individuare gli abitanti del quartiere da coinvolgere e a impostare al contempo delle strategie di rappresentazione degli spazi, in un itinerario di esplorazione che sarà aperto anche alle sorprese tipiche della ricerca sul campo.

Allo stesso modo saranno anche coinvolti nell’elaborazione di forma di scrittura che mescola questi materiali attinti dalla realtà con quelli della finzione narrativa, anche questa soggetta a un’elaborazione collettiva e in-progress. In questo modo il workshop diventerà un’esperienza volta a sviluppare un prodotto cinematografico ibrido, che rimescoli i linguaggi e rielabori con gli strumenti della fantasia ciò che un quartiere offre nella realtà di tutti i giorni.

Un modo per leggere con occhi nuovi ciò che spesso né la finzione, né il documentario riescono a restituire attraverso i loro tradizionali codici espressivi, nell’obiettivo di fare di Modica Alta un oggetto di indagine documentaria e insieme la location ideale per un’opera di finzione.

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Partnership