loghi
Menu

Ripartiamo dalla scuola!

Ripartire dalla scuola. Questo abbiamo fatto e questo continueremo a fare, in senso figurato attraverso le attività di ricerca e formazione integrata, ma anche in senso letterale, riferendoci al luogo aggredito dal primo workshop di Borgo degli Artisti, Teresa e Teodoro, a cura del CoCA.

Nei mesi passati i ricercatori di BdA si sono impegnati a interpretare e razionalizzare - per quanto sia possibile - i desideri di città, gli abitanti di Modica Alta hanno invece avuto l’occasione di esprimere democraticamente idee, intenzioni e necessità.

Dunque il processo di sintesi necessario a generare innovazione adesso è stato affidato alla creatività e all’arte. La forza e la ricchezza degli spazi urbani di Modica Alta hanno molto stimolato l’immaginario scenico degli artisti, e così nuovi suoni e colori hanno iniziato a popolare il quartiere.

La cooperazione tra artisti, designer, architetti, musicisti e curatori, la partecipazione dei cittadini e lo sforzo dei partner di progetto, che sono le anime del laboratorio si sono espresse in termini di pensiero e di azioni concrete e hanno preparato il terreno necessario alla realizzazione dell’atto fondativo di ciò che vuole essere percepito e riconosciuto soprattutto come bene immateriale.

Così il fantasma del “ponte dei bastardi” sta per cedere il passo a una nuova identità policroma. Dai cortili e dalle palestre del nuovo laboratorio, una nuova stupefacente sorgente di idee ora sgorga a San Teodoro, una struttura pronta a captare desideri trasformandoli in linfa creativa destinata a irrorare e contaminare i tessuti atrofizzati della città.

Leggi tutto...

Report quinto giorno - workshop Teresa e Teodoro

 

 In sociologia e psicologia sociale si definisce gruppo un insieme di persone che interagiscono le une con le altre, in modo ordinato, sulla base di aspettative condivise riguardanti il rispettivo comportamento. È un insieme di persone i cui status e i cui ruoli sono interrelati. Gli esseri umani sono portati a cooperare, competere, analizzare, produrre idee, progettare e decidere in gruppo, i gruppi sono una parte vitale della struttura sociale.

Questo è il mio “quotidiano”da 5 giorni, nei quali comprendo sempre più che il concetto di Evoluzione e quello di cooperazione sono indubbiamente correlati. Non potrebbe essere altrimenti d’altronde, il nostro cervello svolge le sue funzioni grazie alla cooperazione di milioni di neuroni che garantiscono il corretto funzionamento di tutto il sistema. Ciò che mi colpisce di più è il ritrovarmi in un posto a me familiare, in quanto studente della scuola (che mi ha”ospitato” fino alla seconda media) conosco già queste mura… il ricordo è (a volte) diverso rispetto alle percezioni che sto avendo in questi giorni ripercorrendo gli spazi della scuola: è per me un piacere poter contribuire al suo cambiamento.

Non avrei mai potuto immaginare a 12 anni, che 24 anni dopo avrei avuto l’occasione di poter intervenire musicalmente per un progetto comune. Uno spazio concepito per una funzione, a distanza di tempo, pur conservando la sua forma, viene trasformato, rigenerato per assolvere una funzione i cui progettisti non avrebbero mai potuto immaginare.

Uno dei volti più belli della vita (almeno per me) è che per quanto tu possa progettare, prevedere e proiettare, essa riserva sorprese che al momento non si possono prevedere.

Maurizio Giuca

Leggi tutto...

Report 5 giorno - workshop Teresa e Teodoro

 

 In sociologia e psicologia sociale si definisce gruppo un insieme di persone che interagiscono le une con le altre, in modo ordinato, sulla base di aspettative condivise riguardanti il rispettivo comportamento. È un insieme di persone i cui status e i cui ruoli sono interrelati. Gli esseri umani sono portati a cooperare, competere, analizzare, produrre idee, progettare e decidere in gruppo, i gruppi sono una parte vitale della struttura sociale.

Questo è il mio “quotidiano”da 5 giorni, nei quali comprendo sempre più che il concetto di Evoluzione e quello di cooperazione sono indubbiamente correlati. Non potrebbe essere altrimenti d’altronde, il nostro cervello svolge le sue funzioni grazie alla cooperazione di milioni di neuroni che garantiscono il corretto funzionamento di tutto il sistema. Ciò che mi colpisce di più è il ritrovarmi in un posto a me familiare, in quanto studente della scuola (che mi ha”ospitato” fino alla seconda media) conosco già queste mura… il ricordo è (a volte) diverso rispetto alle percezioni che sto avendo in questi giorni ripercorrendo gli spazi della scuola: è per me un piacere poter contribuire al suo cambiamento.

Non avrei mai potuto immaginare a 12 anni, che 24 anni dopo avrei avuto l’occasione di poter intervenire musicalmente per un progetto comune. Uno spazio concepito per una funzione, a distanza di tempo, pur conservando la sua forma, viene trasformato, rigenerato per assolvere una funzione i cui progettisti non avrebbero mai potuto immaginare.

Uno dei volti più belli della vita (almeno per me) è che per quanto tu possa progettare, prevedere e proiettare, essa riserva sorprese che al momento non si possono prevedere.

Maurizio Giuca

Leggi tutto...

Report 4 giorno - workshop Teresa e Teodoro

Chiuso per Inventario!

Diario di Borgo

La sensazione è comune, al giro di boa, tutto inizia a materializzarsi, a prendere forma!

Il punto di svolta, la nostra prima concreta soddisfazione!

La direzione è svelata, ognuno attinge al proprio archivio di segni e simboli, coglie con il suo personale taccuino il contesto, lo appunta, lo condivide; lo manifesta con la consapevolezza di avere un’importante responsabilità: quella di ridare vita a un luogo carico dei propri stratificati significati.

Dall’inventario, all’Immaginario un esercizio alto di Ri_ciclo: esercizio quotidiano ed alternativo della Memoria.

Fisico, reale, essenziale.

 

Luca Guida

 

 

 

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Partnership